You are here
Home > Dimagrire > La Somatoline non ha effetti sulla tiroide. Punto e a capo.

La Somatoline non ha effetti sulla tiroide. Punto e a capo.

Lo sport, che sia anche uno sport “minore”, ha sempre effetti benefici sul fisico e sulla mente. Che sia il miglioramento delle prestazioni o il dimagrimento, aumentare l’attività fisica, nonché curare l’alimentazione, è sempre il primo e fondamentale consiglio. Nella ricerca della forma fisica perfetta, tuttavia, non sempre lo sport ha l’efficacia tanto declamata. L’esempio tipico è la cellulite femminile, nome volgare per: “lipodistrofia ginoide”, ” pannicolopatia edemato fibrosa” , “adiposis edematosa” e altri nomi scientifici inquietanti. Non solo esistono donne sportivissime che ne sono affette, ma per la natura stessa della patologia, alcuni sport ad alto impatto come la corsa e il crossfit possono addirittura peggiorarla a causa dei microtraumi che salti e vibrazioni provocano nello strato adiposo. Se migliorare l’alimentazione e il proprio stile di vita male non fa, affrontare la cellulite richiede azioni mirate e specifiche. Ecco quindi che la cellulite va trattata localmente, con prodotti specifici, a volte farmacologici come la nota Somatoline, crema ad uso topico a base di Levotiroxina.

La Somatoline, anche stando ai responsi delle migliaia di donne che l’hanno provata negli anni, è l’unica crema che abbia dimostrato efficacia sulla maggior parte dei tipi di cellulite. Ovvio: è un FARMACO, e come tale va usato con un occhio sempre puntato al bugiardino per usarlo al meglio, nelle dosi e nei tempi giusti, e facendo sempre un double check delle controindicazioni. Ma negli ultimi anni, complice il tipico e discutibilissimo passa parola incontrollato di internet, si è affermata una convinzione che ha assunto i connotati del “Fattoide”.

Cos’è un FATTOIDE? Il fattoide è una notizia, un’indiscrezione, che per vari motivi viene amplificata e diffusa al punto che viene percepita come vera e reale, anche se non lo è.

E’, ad esempio, il caso della Somatoline, al centro di un fattoide: secondo alcuni utenti (utentesse?), che hanno avuto la fortuna di spararla in Forum NON moderati da endocrinologi o medici (o anche solo persone di buon senso dotate di licenzia media), la Somatoline ha effetti sul funzionamento della Tiroide.

Una bufala tanto *realistica* da aver stimolato, negli ultimi 10 anni, numerosi studi specifici, trial clinici, esperimenti su cavie umane, sia in Italia che all’Estero.

Gli elementi che potrebbero aver portato a percepire questa bufala come vera:

  1. La tiroide è una ghiandola estremamente vascolarizzata. Esposta in prima linea contro qualsiasi sostanza presente nel sangue. E non solo, anche ad abitudini alimentari scorrette, stress, fumo, alcool.
  2. La Somatoline contiene Levotiroxina, un principio attivo di sintesi simile all’ormone Tiroxina, secreto appunto dalla Tiroide
  3. L’applicazione della Somatoline, spesso è associata a cambiamenti della dieta e stile di vita i quali possono mettere a nudo problemi pregressi di ipotiroidismo: l’associazione con la crema è presto fatta.

In realtà l’Ormone Levotiroxina non penetra gli strati più profondi della pelle e NON entra in circolo

Secondo Starbene:

La levotiroxina è contenuta anche in alcuni farmaci anticellulite, ma l’ormone, steso sulla pelle, ha un’azione diversa. «Numerosi studi clinici, come quelli condotti da Joshua D. Safer (uno dei più grandi esperti di tiroide a livello mondiale) hanno dimostrato che è assorbito dai tessuti sottocutanei, dove viene deiodinato, cioè convertito in T2, sostanza metabolicamente inattiva che non va in circolo e che non interferisce con il lavoro della tiroide», spiega il dottor Bevilacqua. «Svolge invece un’azione locale, con effetti specifici sulle disfunzioni alla base della cellulite: indurre una combustione dei grassi che riduce lo spessore del pannicolo adiposo e dei noduli sottocutanei e regolarizzare l’eccessiva produzione di fibre collagene che, sclerotizzate, inglobano gli adipociti. Per questo, possono essere usati in tutta sicurezza», assicura l’esperto.

Fonte: https://www.starbene.it/salute/problemi-soluzioni/tiroide-levotiroxina/

Senza entrare in un ginepraio di termini scientifici come “biodisponibilità plasmatica”, l’esempio più calzante e semplice da comprendere ce lo fornisce Viva La Natura:

Ci avveleniamo, forse, quando ci spalmiamo le creme abbronzanti, ricche di composti chimici che schermano i raggi UV? Se ci spalmiamo dell’olio extravergine sul viso, ci aumenta forse il colesterolo? Se ci immergessimo in una vasca di caffè, ne usciremmo particolarmente eccitati? Un altro esempio? Il CLORO è una sostanza estremamente tossica per l’uomo: eppure passiamo ore e ore in piscina senza paura che il cloro presente nell’acqua ci penetri nell’organismo. Perché la Somatoline dovrebbe invece entrare in circolo?

Fonte: http://www.vivalanatura.com/rimedi-naturali/somatoline-e-tiroide-confermata-nessuna-interazione.html

Dei medici ci fidiamo no? Degli endocrinologi, se si parla di Tiroide, ancora di più.

Ecco cosa risponde una Dottoressa su Pazienti.it ad una domanda specifica di una lettrice del portale:

è una leggenda metropolitana quella che, usando la crema Somatoline, si possano avere problemi con la funzionalità tiroidea.

Fonte: https://www.pazienti.it/risposte/somatoline

In conclusione:

Studi condotti nel 2013 hanno dimostrato, una volta per tutte, che la Levotiroxina presente nella Somatoline, rimane incastrata nel tessuto adiposo, viene convertita in T2 e non entra in circolazione sanguigna.  Ne consegue che è una BUFALA l’interazione della Somatoline con la tiroide, frutto unicamente del diffondersi negli anni, degli espertoni di internet, malati di autodiagnosi, desiderosi di esercitare la professione di medico grazie alla Laurea conseguita all’Università della Vita.

Vuoi saperne di più?

Consulta i seguenti articoli:

  1. Somatoline ha effetti sulla Tiroide? 
  2. Debunk: Somatoline, Tiroide
  3. Somatoline, ormoni, tiroide & co- facciamo chiarezza!
Top