You are here
Home > Fitness > Allenarsi col Vogatore

Come ogni anno con l’arrivo della bella stagione e la prova costume sempre più vicina, in tanti saranno colti dall’irrefrenabile desiderio di sfoggiare in spiaggia una muscolatura da urlo, o quanto meno un corpo tonico e apprezzabile. Ecco allora che, tra i tanti attrezzi da palestra, uno dei più validi alleati indicati per il conseguimento dell’obiettivo ‘corpo tonico’ è il vogatore, uno strumento fitness ultracompleto che permette di sollecitare l’80% della massa muscolare.

COME SCEGLIERE IL GIUSTO VOGATORE?

WATER ROWER S1 WR
WATER ROWER S1 WR

Il vogatore è un attrezzo completo che permette di scoprire il piacere del canottaggio senza bisogno di lasciare le mura domestiche. Quando si decide di acquistare un apparecchio del genere, è importante fare una scelta che tenga conto degli aspetti tecnici e delle performance del vogatore ma anche del comfort e della sua praticità.

A livello tecnico si consiglia di tenere conto della lunghezza del vogatore (più sarà lungo, più garantirà un movimento ampio) e del tipo di resistenza che può essere elettromagnetica e quindi indicata per chi ne fa un uso regolare, magnetica o ad aria e dunque indicata per chi ne fa un uso occasionale, oppure all’acqua, indicata invece per chi è alla ricerca delle tipiche sensazioni di un allenamento sull’acqua.

A livello delle performance è opportuno tener conto del tipo di trazione che vi interessa e scegliere quindi tra quella centrale, skiff, latina o scandinava, ognuna delle quali permette di riprodurre un tipo di movimento. Inoltre, in questo caso, la scelta del vogatore dovrebbe tener conto anche della presenza di eventuali programmi di allenamento che consentano di variare progressivamente l’intensità dello sforzo.

A livello del comfort e della praticità è importante tenere conto:

– della seduta che deve essere necessariamente comoda per permettere uno spostamento più o meno fluido durante il movimento;

– della larghezza e solidità dei pedali;

– degli spazi in casa propria, infatti a meno che non abbiate una zona palestra si consiglia di optare per un vogatore pieghevole in modo da ridurre al minimo l’ingombro quando non viene utilizzato.

Infine la scelta del vogatore dipende anche dai marchi. Tra i migliori vogatori in commercio citiamo quelli: High Power, Heubozen, Horizon, KettlerMoovyoo, Tunturi, Water Rower (per la resistenza all’acqua), ecc.

QUALI MUSCOLI ALLENARE CON IL VOGATORE?

L’allenamento con il vogatore aiuta a tonificare i muscoli degli arti inferiori e superiori e a sviluppare il sistema

KETTLER COACH E
KETTLER COACH E

cardiovascolare. Nello specifico però i muscoli che lavorano sul vogatore sono principalmente quelli delle gambe, in particolar modo i quadricipiti, i muscoli dorsali, quelli delle scapole e delle braccia. Diversamente da quanto si possa pensare, il vogatore non sviluppa i muscoli addominali, i quali devono invece essere già tonici per garantire una maggiore potenza nella remata.

PROGRAMMI DI ALLENAMENTO CON IL VOGATORE: 3 LIVELLI CONSIGLIATI

Essendo il vogatore un attrezzo che si adatta facilmente a diversi programmi di allenamento, è ideale sia per chi ne fa un uso occasionale e sporadico, sia per chi si allena regolarmente o ne fa un uso altamente professionale. Vediamo quindi tre diversi livelli di allenamento con uso del vogatore.

1) Programma d’allenamento con vogatore per principianti: questo tipo di allenamento con vogatore prevede per lo più esercizi di remata a trazione latina, quindi con movimento rettilineo, ideali per tutti quei principianti il cui obiettivo è prendere confidenza con l’attrezzo e bruciare calorie.

5 minuti di stretching per allungare i muscoli;

10 minuti di remata leggera;

5 minuti di remata impegnativa;

10 minuti di remata leggera;

5 minuti di stretching di defaticamento.

2) Programma d’allenamento per utilizzatori regolari: questo tipo di allenamento con vogatore che ha invece l’obiettivo di tonificare i muscoli, deve essere praticato almeno 3 volte la settimana.

5 minuti di stretching;

10 minuti di remata leggera;

15 minuti di remata al massimo sforzo;

2×15 esercizio a scelta per bicipiti o tricipiti (da alternare nelle 3 sedute settimanali);

2×15 esercizio a scelta per spalle;

2×15 esercizio a scelta per pettorali;

5 minuti di remata leggera;

5 minuti di stretching di defaticamento.

3) Programma d’allenamento per professionisti: quest’ultimo tipo di allenamento con vogatore, ideale per chi ne fa un uso professionale, ha l’obiettivo di mantenere attiva e scolpita la muscolatura facendo lavorare tutti i muscoli di braccia, dorso, petto e gambe almeno tre volte la settimana.

5 minuti di stretching;

10 minuti di remata leggera;

20 minuti di remata al massimo sforzo;

3×15 esercizio a scelta per bicipiti;

HIGH POWER VOGATORE DELUXE
HIGH POWER VOGATORE DELUXE

3×15 esercizio a scelta per tricipiti;

3×15 esercizio a scelta per spalle;

3×15 esercizio a scelta per pettorali;

10 minuti di remata intensa ma non al massimo sforzo;

5 minuti di remata leggera di fine allenamento;

5 minuti di stretching di defaticamento.

Naturalmente i programmi non devono essere per forza seguiti alla lettera, anche perché allenarsi con il vogatore dà la possibilità all’atleta di inventare diverse varianti di allenamento sul medesimo attrezzo.

ALTRI ESERCIZI POSSIBILI COL VOGATORE

Oltre il rowing, cioè la remata, con il vogatore è possibile svolgere una vasta gamma di esercizi, tra i quali citiamo:

esercizi per le spalle (mettetevi in piedi sopra il manubrio, afferratelo, divaricate leggermente le gambe e sollevate il manubrio con le braccia all’altezza del petto;

esercizi sul vogatore per i tricipiti (sedetevi sulla parte opposta alla remata, afferrate il manubrio e fatelo arrivare fino a dietro la nuca, poi procedete con le alzate);

e tanti altri…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

19.388 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Top